Composizione

La pianta di cannabis, con i suoi prodotti, è costituita da quasi 500 composti chimici con attività biologica. Tra questi, più di 60 sono fitocannabinoidi, ossia cannabinoidi di origine vegetale.

A seconda della parte della pianta, del tipo di cannabis considerata e delle condizioni di coltivazione, la percentuale di queste sostanze varia notevolmente.

I fitocannabinoidi generalmente più rappresentati nella cannabis sono: il tetraidrocannabinolo (THC) il principale costituente psicoattivo responsabile degli effetti sul Sistema Nervoso Centrale e la cui percentuale presente nella pianta ne definisce la potenza, il cannabidiolo, il cannabinolo, il cannabigerolo e il cannabicromene.

Oltre ai fitocannabinoidi, tra i vari componenti della pianta rientrano anche i seguenti:

  • terpenoidi, sostanze che conferiscono il tipico odore della pianta. Ne vengono prodotti circa 140 presenti nell’olio essenziale di cannabis che si ottiene per distillazione dei vapori della pianta;
  • idrocarburi, presenti in grande quantità nell’olio essenziale;
  • composti azotati, più di 70;
  • carboidrati: numerosi zuccheri comuni, tra cui monosaccaridi come il fruttosio, il galattosio, il glucosio, l’inositolo, disaccaridi quali sucrosio e maltosio, polisaccaridi come il raffinosio, la cellulosa, lo xilano e due amminozuccheri;
  • flavonoidi, 23 la maggior parte comuni a diverse piante;
  • acidi grassi, principalmente acidi grassi insaturi, tra cui l’acido linoleico, l’alfa linoleico e l’acido oleico come i più comuni. Il rapporto tra acidi grassi saturi ed insaturi varia in funzione del grado di maturazione del seme: più il seme è maturo, maggiore è la percentuale degli insaturi rispetto ai saturi;
  • altre sostanze tra cui: alcoli, aldeidi, chetoni, acidi, esteri, lattoni, vitamina K, calcio, magnesio, ferro, manganese, zinco, potassio.

Bibliografia

  • Brenneisen R. (2007) Chemistry and analysis of phytocannabinoids and other cannabis costituents. In “Marijuana and the Cannabinoids”. Marijuana and the Cannabinoids; Forensic Science And Medicine, 2007, 17-49, DOI: 10.1007/978-1-59259-947-9_2 Editedby Mahmoud A.ElSohly. Humana Press Inc.
  • ElSohly MA and Slade D. (2005) Chemical constituents of marijuana: The complex mixtureof natural cannabinoids. Minireview. Life Sciences. Volume 78, Issue 5, Pages 539-548.EMCDDA (2009), Statistical bulletin 2009, Price and purity information. European MonitoringCentre for Drugs and Drug Addiction, Lisbon.
  • Mechoulam R. Chapter 2 Alkaloids in Cannabis Sativa L. The Alkaloids: Chemistry andPharmacology. Volume 34, 1989, Pages 77-93.
  • Morgan CJA, Curran HV. Effects of cannabidiol on schizophrenia-like symptoms in peoplewho use cannabis. The British Journal of Psychiatry (2008) 192, 306–307.
  • Novak J, Zitterl-Eglseer K, Deans SG, Franz CM. Essential oils of different cultivars of Cannabissativa L. and their antimicrobial activity. Flavour and Fragrance Journal. 2001. Volume16 Issue 4, Pages 259 – 262.
  • Barrett ML, Gordon D and Evans FJ. Isolation from cannabis sativa L. of cannflavin-a novelinhibitor of prostaglandin production. Biochemical Pharmacology Volume 34, Issue 11, 1June 1985, Pages 2019-2024.
  • Di Forti M, Morgan C, Dazzan P, Pariante C, Mondelli V, Reis Marques T, Handley R, LuziS, Russo M, Paparelli A, Butt A, Stilo SA, Wiffen B, Powell J, Murray RM. High-potencycannabis and the risk of psychosis. The British Journal of Psychiatry (2009) 195: 488-491.
  • Gaoni Y. and Mechoulam R. (1964) The structure and synthesis of cannabigerol, a newhashish constituent, in Proc. Chem. Soc., London, p. 82.
  • Hendriks H, Malingré TM, Batterman S, Bos R. Alkanes of the essential oil of Cannabissativa. Phytochemistry. Volume 16, Issue 6, 1977, Pages 719-721.
  • Klein FK, Henry Rapoport H, Elliott HW. Cannabis Alkaloids. Nature 232, 258 - 259 (23July 1971).
  • Ross SA, ElSohly HN, ElKashoury EA, Mahmoud A. ElSohly MA. Fatty Acids of CannabisSeeds. Phytochemical Analysis. Volume 7, Issue 6, Pages279 – 283. 1996 John Wiley &Sons, Ltd.
  • Wollner H, Matchett J, Levine J, Loewe S. (1942) Isolation of a physiologically active tetrahydrocannabinolfrom Cannabis sativa resin. J. Am. Chem. Soc., 1942, 64 (1), pp 26–29.